Balanopostite cause ignote

Regole del forum
Nota Bene:
Tutti i contenuti rilasciati dai Medici Specialisti in Dermatologia e Venereologia in questo Forum, sono sempre orientativi e non vincolanti e non possono mai costituire una Diagnosi o una Terapia. Tali contenuti pertanto non costituiscono né surrogano in alcun modo una Visita Medica. I nostri Specialisti raccomandano sempre di determinarsi con il proprio Medico di fiducia per il raggiungimento di una Diangosi e una Terapia.

Regole per il corretto utilizzo del nostro Forum:
http://www.latuapelle.org/forum-regolamento/

Curriculum del Moderatore del Forum LaTuaPelle.org - Dott. Luigi Laino
http://www.latuapelle.org/chi_siamo/curriculum/

Linee Guida per il corretto utilizzo del Sito
http://www.latuapelle.org/rubriche/art- ... apelle-org
MrMisfits92
Messaggi: 1
Iscritto il: 09/02/2016

Balanopostite cause ignote

Messaggioda MrMisfits92 » 09/02/2016

Buonasera,
scrivo sperando che possiate orientarmi verso il tipo di visita più giusto per il mio problema ed eventuali consigli che possano aiutarmi a superare questa situazione. Ho 23 anni, da ormai 3 anni ho problemi all'apparato urinario, cominciati con rossore acceso su glande e prepuzio, passando poi per minzione frequente, bruciore, sensazione di goccioline bloccate nell'uretra, aumentata sensibilità glande, casi piu frequenti di eiaculazione precoce (perlopiu dovuti al fastidio durante l'atto provocato dalla sensibilità, con conseguente forte bruciore del glande a fine rapporto) e polluzioni frequenti. Tutti sintomi mai riscontrati prima del rossore. Dopo numerose terapie e diagnosi (candida, prostatite, stafilococchi da tampone), il rossore è diminuito ma continua ad esserci, piu acceso dopo i rapporti, momento in cui noto anche un gonfiore della punta del glande. Preciso poi che dopo i rapporti orali con la mia ragazza il rossore e gli altri sintomi tendevano ad aumentare, anche se ora non abbiamo rapporti di questo genere da tempo. Noto inoltre che sulla parte centrale del glande sono presenti come delle 'scanalature' circoscritte dal rossore. Il problema maggiore è che al momento delle visite urologiche il rossore spesso sparisce (cosa che noto anch'io, anzi, la pelle diventa piu chiara del normale ma si nota comunque un leggero alone rosso), nel resto del tempo però c'è, anche se piu o meno marcato e viene comunque notato da tutti i miei familiari, dalla mia ragazza e dal medico di base. Ciò, comunque, rende impossibile una diagnosi precisa, coi medici che, nonostante il notevole esborso monetario, non si preoccupano di approfondire la questione e non si fidano delle mie sensazioni. Tutto ciò risulta frustrante, non riesco a risolvere il problema e sono stanco di diagnosi superficiali e di prendere continuamente medicine senza risultati. Spero possiate darmi una mano.

Dott. Luigi Laino
Amministratore
Messaggi: 496
Iscritto il: 15/01/2013

Re: Balanopostite cause ignote

Messaggioda Dott. Luigi Laino » 10/02/2016

Gentile ragazzo

una diagnosi di balanopostite deve essere sempre valutata dallo specialista Venereologo: l'unico che può fare una diagnosi precisa della situazione.

Lei sicuramente vive un disagio e dice di non fidarsi di diagnosi superficiali: La diagnosi deve sapere non è mai superficiale: o c'è o non c'è e se non c'è è necessario approfondire la questione.

Ovviamente cerchi anche di fidarsi dei miei colleghi specialisti allorquando effettuerà il nuovo controllo

cari saluti
Dr Laino
Dott. Luigi Laino
Direttore Scientifico LaTuaPelle.it
Dirigente Medico Dermatologo e Venereologo IRCCS
Segreteria 06.45.55.06.61
http://www.latuapelle.it


Torna a “Forum Balanopostite”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite